© 2023 by Name of Site. Proudly created with Wix.com

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • YouTube Social  Icon

Martedì 17 dicembre, ore 21

Torino, Conservatorio - intero €20, ridotto €15 (over 65, Amici del Maghini e Abbonamento Musei), under 25: €5

Guida all'ascolto

Sabato 14 dicembre, ore 18 - ingresso libero

Torino, Circolo dei Lettori

Introduzione all'ascolto a cura di Paolo Cascio

 

The Messiah

 

Se, nel tempo pasquale, in molte città della Germania si possono ascoltare le Passioni, fra cui quella secondo Giovanni, che fanno parte della cultura e della ritualità della società tedesca, un ruolo analogo si può riscontrare per quanto riguarda il Messiah di Haendel nei Paesi anglosassoni sotto Natale. Già nell’Ottocento invalse l’uso di proporre interpretazioni del Messiah che ne sottolineassero l’aspetto comunitario, anche coinvolgendo ampie compagini corali. Per questa esecuzione del capolavoro haendeliano, a conclusione del Festival BackTOBach, e nell’ambito di Intrecci barocchi, due fra i principali Cori torinesi uniscono le loro forze per dar vita, ancora una volta, alla musica che, forse più di ogni altra, simboleggia lo spirito natalizio.

Coro dell'Accademia Maghini

Coro dell'Accademia Stefano Tempia

Orchestra I Musici di Santa Pelagia

Orchestra Academia Montis Regalis

Direttore: Antonio Florio

Maestri dei Cori: Elena Camoletto e Claudio Fenoglio

Soprano: Mary Bevan

Mezzosoprano: Marta Fumagalli

Tenore: Alessio Tosi
Baritono: Mauro Borgioni

Coro dell'Accademia Maghini

Coro dell'Accademia Stefano Tempia

 

Membri dell'Orchestra

Antonio Florio

Si è formato presso il Conservatorio di Bari diplomandosi in violoncello, pianoforte e composizione al, sotto la guida di Nino Rota. Si è dedicato in seguito allo studio degli strumenti antichi ed alla prassi esecutiva barocca. Ha dato vita nel 1987 all’ensemble Cappella della Pietà de’ Turchini con cui ha svolto un’intensa attività concertistica, partecipando ai più importanti festival di musica antica; parallelamente ha intrapreso una ricerca musicologica volta al recupero di capolavori inediti della storia dell’opera napoletana, allestititi nei più prestigiosi teatri europei e italiani. Non meno impegnativa è la sua attività didattica che svolge presso il Centre de Musique Baroque di Versailles, la Fondation Royaumont e il Conservatorio di Toulouse. È titolare della cattedra di musica da camera del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli. Dopo aver cambiato il nome del suo gruppo storico in “Cappella Neapolitana”, dal 2016 Florio ha creato un nuovo centro di musica antica nel cuore di Napoli, presso la Domus Ars con cui è giunto nel 2018 alla terza edizione della rassegna “Sicut Sagittae”. Recentemente la sua direzione dell’”Orfeo” di Monteverdi al Teatro Regio di Torino è stata definita dalla critica “impresa di valore culturale altissimo”.

Elena Camoletto

Ha svolto gli studi musicali presso il Conservatorio di Torino diplomandosi in Pianoforte, Musica Corale e Direzione di Coro, Composizione. Si è perfezionata nella Direzione di Coro con i maestri Gary Graden, Peter Erdei e Kurt Suttner.
Dal 2007 svolge le mansioni di Docente presso i corsi di formazione corale per cantanti dell’Accademia Musicale Ruggero Maghini e di Maestro assistente presso il Coro Maghini; in questa veste ha collaborato alla preparazione del coro in occasione di importanti produzioni dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai (Haydn, Britten, Holst; dir. Jeffrey Tate, Juanio Mena, R. Fruebeck de Burgos) e dell’Academia Montis Regalis (Bach, Haendel, Telemann; dir. Alessandro De Marchi, Claudio Chiavazza). Ha diretto diverse formazioni corali: Vocalis Concentus di Torino, Coro Lorenzo Perosi di Biella, Musicanova Ensemble, Corale Polifonica di Sommariva Bosco, Ensemble Vocale NovAntiqua.
Le sue composizioni sono state eseguite nell'ambito rassegne e stagioni concertistiche in Italia, Francia e Spagna, Germania, Irlanda, Giappone, Singapore, Stati Uniti. E' stata premiata in diversi concorsi nazionale e internazionali di composizione corale; ha ricevuto numerose commissioni da parte della Feniarco (Federazione Nazionale Associazioni Corali Regionali), di cori italiani e stranieri ed esecuzioni in vari stage europei sulla musica corale contemporanea (Fano, Alpe Adria Cantat, Europa Cantat, Sondbridge). Già insegnante presso i Conservatori di Palermo, Alessandria e Firenze, è attualmente docente di ruolo di Musica Corale e Direzione di Coro presso il Conservatorio di Cuneo ove è anche direttrice del Coro di Voci Bianche. E’ spesso invitata a far parte di giuria di concorsi nazionali di composizione ed esecuzione corale organizzate da varie Associazioni Corali Italiane.

Claudio Fenoglio

Claudio Fenoglio è nato a Pinerolo nel 1976. Diplomato in pianoforte, musica corale e direzione di coro, nel 2008 si laurea in composizione presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino. A soli 24 anni diventa Aiuto Maestro del Coro del Teatro Massimo di Palermo. Nel 2010 è nominato Maestro del Coro del Teatro Regio di Torino e dal 2008 è Direttore del Coro di Voci Bianche del Teatro e del Conservatorio “G. Verdi” di Torino. Con la direzione del maestro Gianandrea Noseda, Claudio Fenoglio ha guidato il Coro del Teatro Regio nei successi delle tournée in Giappone, Cina, Germania, Spagna, Francia, Russia, Scozia, Canada, Stati Uniti e Finlandia.

Mary Bevan

Il soprano britannico Mary Bevan ha frequentato il Trinity College di Cambridge, dove ha studiato letteratura anglosassone, norvegese e celtica, ha avuto la sua formazione vocale alla Royal Academy of Music. Si è esibita alla National Opera inglese in ruoli quali Zerlina nel Don Giovanni e Barbarina in Le Nozze di Figaro di Mozart. Ha cantato alla Royal Opera House nel ruolo di Lila in The Firework-Maker's Daughter di David Bruce. Si è esibita per Ilford Arts, Garsington Opera e BBC Proms. Per quanto riguarda il repertorio da concerto Mary Bevan ha cantato la Passione secondo Matteo di Bach, Israele in Egitto di Handel, Dido and Aeneas di Purcell e Requiem di Rutter. Fa parte della Royal Academy of Music e ha vinto il premio Young Artist della Royal Philharmonic Society, nonché il premio Critics' Circle nel Regno Unito. Ha inciso per Signum Classics, Delphian, Albion e Champs Hill Records.

Marta Fumagalli

Mezzosoprano, laureata in Lettere Moderne, diplomata in Canto presso il Conservatorio di Musica di Como, sotto la guida di Cristina Rubin, si è perfeziona con Roberto Balconi. In qualità di solista, si è esibita nell’ambito di prestigiose rassegne in Italia e all’estero tra cui: Internationale Händel-Festspiele Göttingen, Festival d’Ambronay, Festival de Besançon, Innsbruck alte Musik, Festival de l’Haut Jura, Festival Monteverdi di Cremona, Opera de Lyon, Festival AMUZ di Anversa, Festival MITO, Pavia Barocca, George Enescu Festival di Bucarest, Oude Muziek Utrecht, Saison Musicale de Royaumont, Festival de Sablé, Festival de La Chaise-Dieu, Semana de Musica Religiosa de Cuenca (Cuenca), Misteria Paschalia (Cracovia), Musikfest di Stoccarda, Seviqc Brezice (Slovenia), Festival Freunde alter Musik (Basilea), Bozar Music (Bruxelles), Internasjonale Kirkemusikkfestival (Oslo), Osterfestival Tirol (Hall in Tirol), Salzburger Bachgesellschaft (Salisbrugo), Centro di Musica Antica Pietà de’Turchini (Napoli), Barockfestival (St. Poelten), Clasicos en Alcalà (Alcalà de Henares). 

Alessio Tosi 

Tenore, si è brillantemente diplomato in Canto e Musica Vocale da Camera presso il Conservatorio “L. Campiani” di Mantova. Ha perfezionato il repertorio liederistico con maestri di chiara fama quali: C. Spencer, I. Gage, D. Baldwin, H. Dorsch, U. Eisenlhor, W. Moore, U. Baestlein, J. Drake. È risultato vincitore di diversi concorsi internazionali, tra i più significativi: Città di Conegliano, Conegliano Veneto, “F. Provenzale” di Napoli, “F. Viñas” di Barcellona, “G. Neri” di Torrita di Siena, Husum (Germania). Molto attivo nel repertorio barocco, collabora coi maggiori direttori e gruppi specializzati nel settore, italiani e stranieri, tra cui La Venexiana diretta da C. Cavina, Collegium 1704 diretto da V. Lucks, La Risonanza diretto da F. Bonizzoni, Capella Reyal de Catalunya diretta da J. Savall, I Turchini di T. Florio, Nederlands Kammerkoor diretto da P. Deijkstra, Coro della Radio Svizzera. Si è esibito nei più prestigiosi festivals di musica da camera e barocca internazionali. Ha inciso per Philips Deutsche Harmonia Mundi, Tactus, Brilliant Classics, Glossa, Velut Luna e per diverse emittenti radiofoniche internazionali. Attualmente insegna canto presso l'istituto Vassura Baroncini di Imola.

Mauro Borgioni

Baritono, ha studiato presso la Scuola Civica di Milano e il Conservatorio di Cesena, perfezionandosi alla Fondation Royaumont di Parigi. Ha collaborato con vari ensemble e orchestre tra cui Concerto Italiano, Coro della Radio Svizzera, Orchestra da Camera di Mantova, Orchestra Sinfonica della Rai, Orchestra Regionale della Toscana, La Venexiana, La Cappella Reial de Catalunya, Orchestra “Lorenzo da Ponte”, Die Kölner Akademie, Concerto Romano. Ha cantato con importanti direttori e musicisti tra cui Rinaldo Alessandrini, Jordi Savall, Diego Fasolis, Jurai Valčuha, Jonathan Webb, Antonio Florio, Alfredo Bernardini, Michael Alexander Willens, Lorenzo Ghielmi in alcune delle più importanti sale da concerto e teatri come Konzerthaus di Vienna, Cité de la Musique di Parigi, Kolner Philarmonie, Auditorium de Madrid, National Centre for Arts and Performing di Pechino, UCLA Los Angeles. Ha recentemente interpretato il ruolo di Orfeo nell’omonima opera di Monteverdi presso il Teatro Regio di Torino.